logo IPSIA Castigliano via martorelli, 1 ASTI
Home  •  Notizie  •  Profili  •  Cerca  •  Registrati  •  Web Cooperativo  •  E-Learning  •  Sportello Scuole Piemonte Sud  •  Sveglia digitale
 Il nostro Istituto

 Offerta Formativa

 POF - Regolamenti - Trasparenza

 La Didattica

 Docenti
Registro Elettronico
Elenco docenti
Calendario Attività 
Accesso Mail
Attività Aula Magna
Prenotazione Aula Magna
Prospetto Uscite didattiche
Gestione assemblee di classe
MO385 Relazione finale docenti 2016-17
MO337 Sondaggio finale docenti 2016-17
REGISTRAZIONE FORMAZIONE

Home / Regolamento della biblioteca

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CONSIDERAZIONI

Qualsiasi biblioteca è un centro di risorse per l'apprendimento, un motore di ricerca e spunto per progetti, attività, approfondimento culturale, scolastico ed anche un punto di incontro per discussioni, incontri e tutto quanto fa parte dei rapporti umani all'interno di un'istituzione scolastica. E' un luogo dove gli studenti possono sperimentare una maggiore e diversificata autonomia nell'organizzazione dello studio e per lo sviluppo della propria cultura personale. La biblioteca dell'istituto Castigliano è fornita di 3500 circa, ai quali vanno aggiunti altri 500/600 testi, dispense, appunti avuti in donazione da ex insegnanti ed ex allievi che hanno scelto, per diversi motivazioni, di omaggiare la scuola di parte deBiblioteca2l loro patrimonio bibliografico, tecnico, scientifico e letterario. Oltre ai volumi presenti  esiste anche una buona dotazione di riviste specializzate nei settori relativi ai corsi di studio che, per motivi esclusivamente didattici e di comodità, vengono prese in carico e gestite dai responsabili di ogni singolo laboratorio in quanto oggetto di consultazione ed utilizzo per l'attività didattica. I volumi della biblioteca sono classificati con il sistema mondiale DEWEY, catalogati con un inventario interno e gestiti informaticamente con un semplice programmino che permette di accedere velocemente al libro e soddisfare le esigenze dell'utente. I volumi presenti rappresentano quasi tutte le categorie previste dalla catalogazione ed in special modo sono presenti in discreto numero i libri di narrativa italiana e straniera ed i libri tecnici inerenti le materie di studio:
  • Narrativa italiana
  • Letteratura italiana
  • Narrativa americana, francese, inglese, sovietiva, spagnola, tedesca e orientale
  • Fantasy e fantascienza
  • Storia generale del mondo e specifica per ogni continente, storia italiana
  • Meccanica, tecnologia meccanica, disegno meccanico ed elettrico, elettrotecnica, elettronica ed  
  •    informatica
  • Enciclopedia varie.

Sono presenti, inoltre, molti volumi riguardanti biografie di personaggi importanti del mondo della cultura, dello sport, dell'industria e della storia.

Come scritto ad inizio pagina la biblioteca di una scuola dev'essere un luogo dove lo studente trova uno stimolo per approfondire la propria cultura, anche generale; la nostra biblioteca, situata al piano terra dell'edificio e facilmente visibile e frequentabile, si pone obiettivi tipo:

  • motivare gli studenti alla lettura
  • istruire gli allievi alla ricerca dei volumi da leggere e consultare
  • sviluppare una specifica cultura di base che possa essere loro utile nel prosieguo degli  studi 
  •    nella vita in genere. Al fine di provare a raggiungere tali obiettivi abbiamo pensato di muoverci 
       seguendo e proponendo svariate situazioni da vivere all'interno  
       della  biblioteca:
                                                                    Biblioteca1        
       
    ATTIVITA' INFORMATIVE. I locali della biblioteca, oltre a svolgere attività curricolare di sviluppo alla lettura ed alla consultazione didattiche, sono un punto di riferimento efficace e riconosciuto all'interno dell'edificio scolastico; un posto dove lo studente può ottenere informazioni su libri di testo ma anche su altre situazioni o problematiche che caratterizzano la giornata a scuola; un posto dove socializzare, conoscere compagni e momenti di vita scolastica diversi dlla routine quotidiana.   

    MULTIMEDIALITA'
    La biblioteca è dotata di un PC collegato alla rete INTRANET della scuola e alla rete INTERNET; lo studente, l'insegnante o chi, all'interno della comunità scolastica, ne può aver bisogno ha a disposizione  il supporto multumediale per attività, documentazione o semplice curiosità non necessariamente specifiche al corso di studi o alla materia specifica. 

    PROMOZIONE DEL LIBRO E DELLA LETTURA Per promozione del libro o della lettura si intende riuscire a soddisfare le esigenze degli utenti della nostra scuola siano essi poco interessati e motivati, siano essi impossibilitati ; lo scorso anno scolastico è stata fatta un'indagine su una buona percentuale di utenti al fine di riuscire ad individuare gusti e preferenze letterari e, nel limite delle possibilità economiche e logistiche dell'istituto, provvedere all'acquisto di testi consigliati o mancanti. Alcuni ex insegnanti e/o ex studenti hanno omaggiato la biblioteca d'istituto con cospicue donazioni di volumi di loro proprietà; tutto ciò ha arricchito notevolemente, sia a livello di quantità che di qualità, il patrimonio letterario della struttura che, non potendo ampliare i propri locali, sta cercando di ottimizzare la collocazione dei volumi per rendere più semplice possibile la consultazione 

    LUOGO DI INCONTRO E ATTIVITA' ALTERNATIVE 
     
    Negli ultimi anni l'Istituto Castigliano è stato caratterizzato da una situazione che ne ha causato una sensibile modifica per lo meno per quello che riguarda l'insegnamento della Religione; il numero degli studenti che non intende più avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica ha raggiunto un numero elevato; se anni orsono si trattava di poche unità, fra la totalità degli studenti, ora si parla del 30-40% circa della popolazione studentesca. E' stato necessario, quindi, proporre attività alternative per coloro che non "fanno" Religione, sia per motivi didattici che disciplinari. La biblioteca è diventata il locale in cui si recano gli studenti, nel corso delle ore centrali della mattinata (2^, 3^, 4^, 5^), per svolgere attività alternative all'ora di religione. In tale contesto è consentito svolgere attività scolastiche (compiti, esercizi, ripasso lezioni), leggere e consultare libri e, inoltre, leggere i quotidiani che la scuola acquista ogni mattina; si tratta de LA STAMPA, IL CORRIERE DELLA SERA, LA GAZZETTA DELLO SPORT e, settimanalmente, LA NUOVA PROVINCIA. Tale iniziativa ha riscosso un discreto successo fra gli studenti e vuole essere l'inizio di un progetto rivolto alla rivalutazione della lettura dei quotidiani e alla nascita di una realtà giornalistica specifica all'interno dell'Istituto.



    Al termine di queste considerazioni circa la nostra biblioteca allo scrivente preme sottolineare un aspetto molto particolare, un evento che fa riflettere e che, molto probabilmente, non ha la valenza didattico-culturale di cui si è disquisito sin ora ma assume una profondità e una rilevanza affettiva e smussa quelle che sono le spigolosità della vita quotidiana inducendo chiunque a riflettere; precedentemente si è parlato di donazioni di ex insegnanti ed ex allievi; una in particolare è da sottolineare........i genitori di un nostro ex studente, diventato poi un affermato professionista, hanno donato alla biblioteca dell'Istituto Castigliano tutte le dispense universitarie e tutta la bibliografia tecnica del figlio, scomparso causa incurabile malattia, esaudendo le volontà del figlio stesso. Il nostro ex-allievo, diventato ingegnere, si chiamava TERZUOLO Giorgio.



    Di seguito un estratto del regolamento della Biblioteca:

    - La Biblioteca è aperta tutti i giorni dalle ore 08.00 alle ore 14.00 salvo diversi impegni del
      responsabile; per le operazioni di prestito e consultazione dei volumi occorre rivolgersi al 
      personale  presente in Biblioteca durante l'orario di apertura

    - Sarà compito dell'addetto registrare i prestiti e le consegne
    - Si possono prendere in prestito fino a tre libri contemporaneamente per un periodo massimo di 
      30 giorni; su richiesta, purchè il libro non sia stato prenotato da altri, il prestito potrà essere
      rinnovato per ulteriori 30 giorni, trascorsi i quali dovrà essere riconsegnato e reso disponibile agli
      altri utenti

    - L'utente che riceve un volume in prestito deve controllare l'integrità e lo stato di conservazione, 
      facendo presente al responsabile eventuali mancanze o imperfezioni riscontrati. La restituzione va
      fatta al responsabile, in modo da garantire l'avvenuta riconsegna. L'utente che restituisca
      danneggiata o smarrisca l'opera presa in prestito dovrà provvedere alla sua sua sotituzione con un
      esemplare della stessa edizione o, se fuori commercio, al versamento della cifra pari al suo valore.
    - Sono escluse dal prestito, di regola, le enciclopedie, i dizionari e le opere generali, limitate alla
      sola consultazione.

    - Tutti i prestiti vanno riconsegnati, con la sola deroga per gli studenti che devono sostenere 
      l'esame di maturità che dovranno restituire entro il 20 luglio, quindici giorni prima la fine
      dell'anno scolastico. Per prestiti estivi fare espressa richiesta al responsabile.

    - Tutti i componenti dell'Istituto (Dirigente, docenti, ata e studenti) sono invitati a segnalare
       proposte di acquisto di libri o periuodici. Il responsabile della Biblioteca inoltrerà le richieste a
       chi di competenza.

    - Chi non restituisce un testo entro i limiti stabiliti dovrà farlo entro tre giorni dal sollecito,
       altrimenti incorrerà nella sospensione dal prestito per il periodo stabilito dal responsabile
       
    Copia del presente regolamento è esposta in Biblioteca; ogni utente che prenda in
       prestito libri o consulti volumi si impegna, tacitamente, a rispettare detto regolamento
                                                                                              ICARDI Bruno

                     

Recommend this page to a friend! Prepare to print
 La qualità

 Progetti e Iniziative

 Servizi per studenti - famiglie

 C.S.A.S.
Attività  del Centro
L'Associazione Dschola in breve
Associazione Dschola
Sportello Scuole Piemonte Sud
Scuola Digitale Piemonte
Accordo Scuola Digitale - Classi2.0
Progetto Diderot - Programmo anch'io

 ECDL

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Logo Dschola
Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS Project
:: FI Subgreen phpBB2 style by Daz :: XOOPS2 theme by PetitOOps ::